giovedì 5 gennaio 2012

Il caviale....


Una ricetta a base di caviale mi sembrava ottima per chiudere la carrellata di piatti dedicati al Natale e, ovviamente, Maestro Martino ne riportava una... anzi più di una. Infatti c'è una piccola sezione dedicata al caviale: dalla sua estrazione e conservazione fino ad alcune ricette per cucinarlo! Il caviale infatti era un cibo abbastanza comune, come pure lo storione che viveva in grande abbondanza anche nel Po'. Le uova di pesce venivano quindi consumate in maniera relativamente comune, sia come cibo a sè stante (abbiamo ricette di caviale e bottarghe di muggine o di cefalo) che come ingrediente fondamentale nella realizzazione di dolci e torte, dove fungeva da addensante come l'amido (da cui venivano a volte sostituite)..... non sto a dirvi quanto ho cercato, e invano, le uova di luccio per realizzare una torta di mele..... Tornando alla nostra ricetta questa è la nostra realizzazione, aggiungo solo due postille: 
1. non avevamo del vero caviale... abbiamo sostituito con altre uova di pesce conservate.....
2. salate pochissimo.....il caviale o le uova sono in salamoia e le nostre uova erano....un po' troppo salate......


Frittata di Caviale

ingredienti
2 uova
1 mazzetto prezzemolo
1 mazzetto di maggiorana
1 cipolla piccola
Mollica di pane grattugiato
100 g di caviale


Preparazione

Pulire le erbe aromatiche e tritarle finemente. Grattugiare la mollica di pane. Tritare la cipolla e soffri gerla in poco olio, aggiungere la mollica grattugiata, un po’ di pepe e di sale. Portare a cottura la cipolla aggiungendo, se necessario, dell’acqua. Nel frattempo rompere le uova mescolarle con il caviale e salare leggermente il composto. Quando la cipolla sarà pronta aggiungere le uova e il caviale e portare a cottura la frittata.  Servire ancora tiepida tagliata a cubetti.

Nessun commento:

Posta un commento