sabato 5 luglio 2014

Pomelettes

Una ricetta decisamente sfiziosa e simpatica: delle polpette che però devono sembrare delle piccole mele. "Pomelettes" le chiama l'autore del Viandier. Questo piatto fa parte degli Entremets, quei piatti "di mezzo" che dovevano sollazzare il gusto e la vista! Siamo in un contesto borghese però, e qui lo stupore non viene da panieri di pane che liberano uccelli in volo, da castelli di pasta di pane con miniature di alberi e giardini da cui debordano creme e polpette, né da volatili arrostiti e ricoperti delle loro piume. Qui il gioco è più sottile, più semplice se vogliamo, ma pur sempre ricco di quel gusto per la sorpresa e per il gioco di cui il Medioevo, e dunque anche la cucina medievale, è pieno di esempi.


Ingedienti:
200 g di maiale macinato
200 g di agnello macinato
1 albume

Zenzero
Grani del paradiso
Chiodi di garofano
Prezzemolo
Farina
Sale
Foglie di alloro fresche

Preparazione:

Mescolare la carne macinata e le spezie, unire l’albume leggermente sbattuto e formare delle polpettine che abbiano la forma di piccole mele (se si hanno le mani umide è più semplice). Nel frattempo frullare il prezzemolo aiutandosi con un po’ di acqua e mescolarlo alla farina per ottenere una pastella piuttosto densa. Sbollentare le polpettine in acqua bollente e poi metterle al forno. Quando saranno un po’ rosolate passarle nella pastella verde e rimetterle in forno. Ripetere questo passaggio se necessario. Quando sono cotte infilare in ciascuna una fogliolina di alloro e servire.




Nessun commento:

Posta un commento