giovedì 13 novembre 2014

Congordes

Un altro ingrediente sicuramente noto e apprezzato in epoca medievale: la zucca. Qui in una versione tratta dal Viandier. Va sottolineato che la zucca che normalmente consumiamo oggi, della famiglia delle cucurbitacee, non era la stessa consumata nel medioevo. Gli uomini medievali conoscevano solamente la lagenaria, conosciuta anche come zucca a fiasco o zucca bottiglia, spesso rappresentata nei dipinti come corredo del pellegrino, che la usava proprio come una borraccia!


INGREDIENTI

2,5 kg di zucca
1 litro di latte di mandorle
60 g di burro
Sale

PREPARAZIONE

Mondare la zucca, togliendo anche i semi. Tagliarla a pezzi regolari e cuociamola in acqua bollente e salata per 10 minuti. La polpa deve restare soda e non disfarsi. Scolare e togliere l’acqua in eccesso spremendo bene. Tritare la zucca con il coltello molto finemente. Aggiungere il latte di mandorle, il burro e rimettere sul fuoco in una pentola capiente. Bisogna sorvegliare la cottura attentamente perché la sua durata dipende dalla varietà di zucca utilizzata. Salare e servire.





Nessun commento:

Posta un commento