giovedì 13 novembre 2014

La prima lezione: Brodo de ciceri rossi

In realtà la seconda, dopo quella introduttiva in cui non abbiamo cucinato.....
Come ho detto in quella occasione, non esiste un ricettario di cucina da Taverna ma, seguendo la traccia del libro "Mangiare nelle Taverne Medievali" di Rosella Omicciolo, da cui ho tratto l'ispirazione per questo anno di corso, cercherò di trovare quelle ricette che, plausibilmente, potevano trovarsi in una taverna. A volte seguirò delle fonti letterarie, a volte i titoli o le indicazioni delle ricette, altre volte solo una mia ispirazione..... 
Alla prima lezione abbiamo realizzato tre ricette diverse di Zuppe, sicuramente presenti nei menù delle taverne, tratte da fonti diverse: Maestro Martino, il Ménagier de Paris e il Viandier di Taillevent. La prima ricetta è tratta da Maestro Martino ed è a base di ceci, un cereale molto diffuso e di facile reperibilità. Per le altre ricette vi rimando ai rispettivi link.



Brodo de Ciceri Rosci (Maestro Martino)


INGREDIENTI
400 gr. di ceci lessati
1 cucchiaio di farina
2 cucchiai di olio d'oliva
10 grani di pepe macinati grossolanamente
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
Salvia
Rosmarino
gambi di prezzemolo
sale


PREPARAZIONE
Mescolare farina, olio, pepe, cannella in una pentola capiente. Aggiungere i ceci scolati dall’acqua di cottura (che va tenuta da parte) e mescolare ancora una volta con le mani. Ricoprire con il brodo di cottura dei ceci. Portare a ebollizione. Se necessario, schiumare in superficie. Aggiungere un bel rametto di salvia e di rosmarino, e un mazzetto di gambi di prezzemolo tritati finemente. Lasciar sobbollire circa quindici minuti e poi passare al mixer. Cospargere di spezie e salare a fine cottura.

Nessun commento:

Posta un commento